L’indebitamento ai tempi del COVID-19

“Il bilancio deve essere equilibrato, il tesoro ripianato, il debito pubblico ridotto, l’arroganza della burocrazia moderata e controllata, e l’assistenza alle nazioni estere tagliata, per far sì che Roma non vada in bancarotta.” Cicerone Nonostante il Covid -19 non venga considerata tra le peggiori pandemie della Storia è fuori di ogni dubbio che questa , per la sua contemporanea rapidità di diffusione nel mondo,

Leggi tutto

Come resistere ad una (temporanea) crisi finanziaria

La mancanza di adeguata informazione unita al comportamento opportunistico della burocrazia, impediscono una pianificazione efficace anche in presenza della decentralizzazione, soprattutto a lungo termine. E la cosa vale non soltanto per lo stato, ma anche per le imprese. Kenneth Arrow La temporanea mancanza di liquidità non è causa della crisi finanziaria in sé bensi l’effetto

Leggi tutto

Food & Beverage Cost Control

“Non c’è economia dove non c’è efficienza” Benjamin Disraeli Il #FoodCost, ovvero il “costo del cibo” è l’insieme sia dei costi fissi che di quelli variabili legati alla produzione del prodotto finito.Il suo valore è dato dal rapporto tra il totale di tali costi ed il prezzo di vendita dello stesso.Se conosciuto consente di eliminare le

Leggi tutto

La Traslazione fiscale

“Mio nipote mi ha chiesto cosa è l’IVA. Per spiegarglielo ho mangiato il 22% della sua merendina.”Anonimo Si ha traslazione fiscale quando il soggetto tenuto a pagare al fisco l’imposta (contribuente di diritto) trasferisca l’onere in tutto o in parte su altri (contribuenti di fatto). La t., si verifica mediante un solo o più trasferimenti

Leggi tutto

Crisi d’impresa, rimedi

Lo scopo dell’impresa è accrescere il valore del capitale economico.

Le situazioni di staticità o diminuzione del valore si classificano come segnali di potenziali squilibri.

La crisi rappresenta un momento successivo al declino e si traduce in gravi carenze sul piano dei flussi finanziari sottoforma di crisi di liquidità, difficoltà nell’accesso al credito e perdita di fiducia degli stakeholders aziendali.

Nei casi più gravi la crisi sfocia nell’insolvenza, ovvero nell’incapacità di soddisfare regolarmente le obbligazioni, e nel dissesto che rappresenta una condizione permanente di squilibrio patrimoniale irrimediabile senza l’assenso dei finanziatori a nunciare alla riscossione immediata dei crediti loro spettanti.

Un andamento negativo del valore può quindi derivare sia dall’incapacità di realizzare iflussi di reddito o di cassa attesi sia dall’aggravamento del livello di rischio delle strategie aziendali.

Tassi soglia, come far valere i propri diritti

Il Tasso Soglia Usura è stabilito dalla legge, che lo definisce “il limite oltre il quale gli interessi sono sempre usurari”.
La Banca d’Italia chiede alle banche e agli intermediari finanziari una rilevazione periodica, a cadenza trimestrale, del TEG – Tasso Effettivo Globale (cioè della loro remunerazione) applicato alla clientela, indicando quali operazioni considerare e quali no, quali spese inserire e quali no, per classi di categoria omogenee.
Da tale rilevazione per ognuno dei trimestri indicati risulterà un TEGM – Tasso Effettivo Globale Medio per categoria di operazione omogenea.
La rilevazione verrà comunicata dalla Banca d’Italia al MEF che provvederà alla pubblicazione periodica in Gazzetta Ufficiale. Il Tasso Soglia Usura si calcolerà aggiungendo uno spread al TEGM.
Questa percentuale, di per se variabile, sarà il limite invalicabile che determina il tasso di usura oltre il quale si cade nell’illegalità!

Fonte: Luigi Pirro