8, 5 e 2 per mille, si può sempre destinàre?

8, 5 e 2 per mille, si può sempre destinàre?

Nella dichiarazione dei redditi di quest’anno si può scegliere se devolvere l’8 per mille alla Chiesa cattolica o il 10 per mille al prelievo forzoso.
Fragmentarius

Modalità di consegna della scheda per la destinazione dell’8, del 5 e del 2 per mille per i contribuenti esonerati dall’obbligo di presentazione della dichiarazione.

Tali contribuenti possono effettuare le relative scelte presentando la scheda in busta chiusa entro il 31 ottobre di ogni anno:
 allo sportello di un ufficio postale che provvederà a trasmettere la scelta all’Amministrazione finanziaria. Il servizio di ricezione della scheda da parte degli uffici postali è gratuito. L’ufficio postale rilascia un’apposita ricevuta;

 a un intermediario abilitato alla trasmissione telematica (professionista, Caf, ecc.). Quest’ultimo deve rilasciare, anche se non richiesta, una ricevuta attestante l’impegno a trasmettere la scelta. Gli intermediari hanno facoltà di accettare la scheda e possono chiedere un corrispettivo per l’effettuazione del servizio prestato; infine

 direttamente attraverso i servizi telematici dell’Agenzia.
La busta da utilizzare per la presentazione della scheda deve recare l’indicazione “Scheda per le scelte della destinazione dell’otto, del cinque e del due per mille dell’Irpef”, il codice fiscale, il cognome e nome del contribuente.

La scheda deve essere integralmente presentata anche se è stata espressa soltanto una delle scelte consentite (8, 5 o 2 per mille dell’Irpef).

#Walter Troisi

Fonte: sito AdE

Ti potrebbe interessare:

Dichiarazione dei redditi
IRI –  Imposta sul Reddito di Impresa
IRPEF:  saldo e primo acconto e secondo acconto
La Traslazione fiscale
FlatTax, Regime Forfettario

Se hai voglia di leggere,  ci sarà sicuramente qualcosa di interessante per te nell’indice.

Walter Troisi

Ritengo di essere una persona ordinariamente stravagante, sinceramente disponibile, buon ascoltatore, dispensatore di buoni consigli ma anche, e soprattutto, di … sorrisi, diplomatico quanto basta. Già lavoratore, ho intrapreso la carriera universitaria e proseguito sul doppio binario fino al conseguimento del Titolo Accademico. Laureato in Scienze Politiche indirizzo internazionale, ho discusso la tesi sulla “Liceità giuridica della detenzione delle armi nucleari”. Sono un eclettico professionista, le competenze acquisite spaziano dall’ambito assicurativo, sono stato Agente Generale per 10 anni, a quello finanziario, sono stato Promotore Finanziario per altrettanto tempo, fino ad approdare otto anni fa al settore fiscale. Sono altresì appassionato del contenzioso tributario. Mi piacciono i viaggi, le città piene di storia, di arte e di cultura, la cucina tipica e tradizionale ed ovviamente l’ottima musica.

You must be logged in to post a comment